share on:

Il Chip M1 è stato presentato al mondo il 10 novembre e oggi possiamo dirvi, con certezza, che ha una caratteristica davvero interessante per i possessori di iPhone e iPad!

Infatti i Mac Apple Silicon dotati di processore M1 possono eseguire app create per iPhone e iPad in modo nativo. Non solo! Il nuovo chip M1 di Apple renderà le app più veloci e fluide. In questo modo sarai in grado di lavorare senza problemi tra il tuo iPhone, iPad e Mac con le nuove app universali per MacOS.

Cos’è il chip M1?

Come asserito sul sito ufficiale Apple, il Chip M1 è un system on a chip (SoC). Racchiude numerose tecnologie in un unico processore e presenta un’architettura di memoria unificata che offre prestazioni ed efficienza nettamente superiori. Il chip M1 è il primo processore per personal computer realizzato utilizzando la rivoluzionaria tecnologia di elaborazione a 5 nanometri. Integra ben 16 miliardi di transistor, il numero più elevato mai racchiuso da Apple in un chip. Ha il core CPU più veloce al mondo in un chip a basso consumo, le migliori prestazioni CPU per watt al mondo, la grafica integrata più scattante mai vista in un personal computer e prestazioni di apprendimento automatico sorprendenti grazie al Neural Engine di Apple. Il chip M1 offre prestazioni CPU fino a 3,5 volte più scattanti, prestazioni GPU fino a 6 volte superiori e apprendimento automatico fino a 15 volte più veloce, con una batteria che dura fino a 2 volte più a lungo dei Mac precedenti. Con il netto incremento di prestazioni ed efficienza, il chip M1 rappresenta il più grande passo in avanti di sempre per il Mac.

macOS Big Sur ottimizzato per il chip M1

macOS Big Sur, di cui vi abbiamo parlato qui, è progettato sin dalle basi per sfruttare appieno tutta la capacità e la potenza del chip M1 e offrire un netto incremento delle prestazioni, un’incredibile autonomia della batteria e protezioni di sicurezza ancora più solide. Con il chip M1, tutto ciò che gli utenti fanno ogni giorno è sensibilmente più fluido e veloce. Proprio come iPhone e iPad, anche il Mac ora si riattiva all’istante dallo standby. La navigazione con Safari è fino a 1,5 volte più scattante nell’esecuzione di JavaScript e quasi due volte più reattiva.

Continuate a seguirci per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità dal mondo Apple!

Come reputi la notizia?
[Total: 1 Average: 5]
Marianna Matricardi

Marianna Matricardi

Copywriter e Content Strategist, progetta e scrive contenuti per il web. Il suo motto? "Ama le parole, agonizza sulle frasi e fai attenzione al mondo" (Susan Sontag)